Glossario

Glossario

Il glossario ha l’obiettivo di rendere familiare ai non addetti ai lavori la terminologia tecnica utilizzata nei documenti che introducono e disciplinano l’accesso agli incentivi. Per ogni richiesta di informazioni e chiarimenti si rimanda alla documentazione ufficiale dei bandi, disponibile presso i siti web del Mise e delle altre amministrazioni. 
 

A

Anticipo rimborsabile

Prestito a favore di un progetto versato in una o più rate le cui condizioni di rimborso dipendono in genere dall'esito del progetto.

Aree interne

Comuni che sono significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali (di istruzione, salute e mobilità).

B

Brevetto

Titolo giuridico in forza del quale al titolare viene conferito un diritto esclusivo di sfruttamento dell'invenzione, in un territorio e per un periodo ben determinato e che consente di impedire ad altri di produrre, vendere o utililizzare l'invenzione senza autorizzazione. Può assumere rilevanza come costo ammissibile, in funzione delle finalità (produzione, acquisizione, valorizzazione) e delle condizioni della normativa agevolativa di riferimento.

C

Capitale di rischio

La porzione del capitale di un’impresa apportata a titolo di capitale proprio dall'imprenditore (o dai soci nel caso di società). E' rappresentativo della partecipazione al progetto imprenditoriale ed è pienamente soggetto al rischio d'impresa. Nella materia degli incentivi alle imprese, gli interventi per il capitale di rischio sono intesi come interventi che mirano a sostenere apporti al capitale di imprese da parte dei soci ma anche, più spesso, forme di partecipazione al capitale di rischio da parte di particolari investitori esterni, come strumento per sostenere finanziariamente imprese dotate di un progetto e di un potenziale di sviluppo.

Conoscenze Tecniche Non Brevettate/Know how

Patrimonio di conoscenze tecniche e pratiche, connotate da requisiti di segretezza e originalità, atte a ottimizzare processi produttivi industriali ma non brevettate o comunque inidonee ad essere brevettate, in quanto non consistenti in risultati industriali specificamente individuabili. Il know how può, a certe condizioni, essere oggetto di contratti di trasferimento o di licenza, eventualmente inseriti in operazioni economiche più complesse, in cui alla trasmissione delle conoscenze corrisponde il pagamento di un corrispettivo.  Può assumere rilevanza come costo ammissibile, in funzione delle finalità e delle condizioni della normativa agevolativa di riferimento.

Consorzio tra imprenditori

Organizzazione comune costituita contrattualmente da più imprenditori per la disciplina o per lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese. Può essere costituito con diverse finalità e valenza. Lo scopo consortile può essere realizzato anche attraverso la forma societaria ("società consortile"). In casi particolari, possono partecipare al consorzio anche soggetti diversi dagli imprenditori, come gli enti pubblici.

Contributo a fondo perduto

È una percentuale dello speso che viene restituita all'impresa, come contributo che non dovrà essere rimborsato. Si calcola sul valore di un bene o di una attività che l'impresa ha pagato e sostenuto e rendicontato all'ente pubblico.

Contributo diretto alla spesa

Contributo a fondo perduto concesso sulle spese sostenute dall'impresa per la realizzazione di un progetto.

Contributo in c/capitale c/impianti

Contributo a fondo perduto finalizzato a incrementare il patrimonio di un impresa (contributo in conto capitale) o destinato alle imprese che effettuano investimenti in immobilizzazioni e commisurati al costo delle stesse (contributo in conto impianti).

Contributo in c/esercizio

Contributo a fondo perduto finalizzato a integrare i ricavi dell'azienda o ridurre i costi d'esercizio che le imprese sostengono per esigenze legate all'attività economica.

Contributo in c/interessi

Contributo a fondo perduto commisurato all'interesse passivo pagato dall'impresa su un finanziamento o mutuo erogato da un soggetto finanziatore (es. banca). Tale contributo è finalizzato all'abbattimento del tasso di interesse applicato al finanziamento dell'impresa beneficiaria.

Cooperativa

Società a capitale variabile (non determinato in un ammontare prestabilito) caratterizzata dallo scopo mutualistico, costituita nel rispetto delle norme pertinenti del codice civile (articoli da 2511 a 2548) e iscritta presso l'apposito albo delle società cooperative.

Costi della ricerca contrattuale, condizioni di mercato

Spese relative ad attività di ricerca e sviluppo di scopo ed entità definite, realizzate da terzi contrattualizzati quali università, enti di ricerca e organismi equiparati ed altri soggetti pubblici o privati dedicati allo svolgimento delle prestazioni contrattualizzate, funzionali alla realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo.

Costo del personale

Costo per il personale impiegato in una determinata attività agevolabile, secondo le condizioni di ammissione previste dalla normativa applicabile.

Costo di immobili, fabbricati e dei terreni

Costo delle immobilizzazioni materiali relative ad immobili, fabbricati e terreni, secondo le condizioni di ammissione previste dalla normativa agevolativa applicabile.

Costo di strumenti e attrezzature

Costo delle immobilizzazioni materiali relative, ad esempio, ad attrezzi di laboratorio, equipaggiamenti, attrezzature, la cui utilità economica si estende oltre i limiti di un esercizio ed impiegati come strumenti di produzione, non destinati alla vendita, né alla trasformazione intesa come processo produttivo, secondo le condizioni di ammissione previste dalla normativa agevolativa applicabile.

Credito d'imposta

Sostegno in forma di credito riconosciuto al contribuente nei confronti dello Stato. Generalmente, nella materia delle agevolazioni, può essere utilizzato per compensare debiti del contribuente nei confronti dell’erario e per il pagamento dei tributi.

Crisi d'impresa

Sostegno in senso più ampio a diversi gradi di temporanea difficoltà economico-finanziaria dei potenziali beneficiari ovvero, con accezione più tecnica, a condizioni che valgono a qualificare l’impresa in difficoltà ai sensi della disciplina europea in materia di aiuti di Stato.

D

De minimis

Dal latino “De minimis non curat praetor” (il pretore non si occupa delle cose di poco conto), è una regola comunitaria che consente ai paesi dell’Unione di concedere alle imprese incentivi di piccolo importo purché, nel triennio finanziario, di valore complessivo inferiore a 200 mila euro per tutte le imprese, a 100 mila euro per le imprese del settore trasporti, a 25 mila euro per le imprese del settore agricolo e a 30 mila per quelle del settore della pesca. Il controllo del non superamento del massimale de minimis viene effettuato, dai soggetti che concedono l’incentivo, consultando il Registro nazionale degli aiuti di stato.

Detrazione di imposta

Forma di agevolazione con la quale il contribuente può detrarre un determinato importo dall’imposta lorda, calcolata in base alle risultanze della propria dichiarazione dei redditi, al fine di ottenere l’ammontare netto dell’imposta dovuta all’erario.

Differimento dell’imposta

Forma di agevolazione consistente nel differimento della riscossione delle imposte sui ricavi generati per un determinato periodo di tempo.

Digitalizzazione

Sostegno all'implementazione, applicazione e diffusione di strumenti e tecnologie digitali in grado di rendere più efficienti i processi produttivi, l'erogazione di servizi, l'organizzazione delle attività economiche e non economiche, i flussi di dati, lavoro e conoscenza.

Dimensione di Impresa

Gli incentivi sono concessi identificando sempre la dimensione dell’attività imprenditoriale del beneficiario, così come previsto dalla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 18 aprile 2005; la dimensione può essere: micro, piccola, media e grande impresa.

E

Ente del Terzo settore

Ente di carattere privato di varia natura (organizzazione di volontariato, associazione di promozione sociale, ente filantropico,  impresa sociale, inclusa la cooperativa sociale,  rete associativa,  società di mutuo soccorso, associazione, fondazione o altro ente privato), comunque diverso dalle società. E'costituito a norma del Codice del Terzo settore (d.lgs. n. 117/2017) per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale ed è iscritto nel registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS) o nel rispettivo registro/anagrafe contemplato fino alla completa entrata a regime del predetto registro.

F

Finanziamento agevolato

Finanziamento in tutto o in parte, in questo caso si parla di cofinanziamento, erogato con fondi pubblici ad un tasso inferiore rispetto a quello di mercato, tipicamente lo 0,5%. La differenza tra il tasso di mercato e il tasso agevolato è il guadagno per l'impresa.

Fondo di investimento

Istituti di intermediazione finanziaria cha hanno lo scopo di investire i capitali raccolti, con la finalità di creare valore attraverso la gestione di asset.

Formazione Professionale

Costo attribuibile a tutte le attività con cui l'azienda fornisce nuove competenze ai suoi dipendenti.

G

Grande Impresa

Impresa con oltre 249 occupati (effettivi - ULA Unità Lavorative per Anno) e fatturato annuo superiore a 50 milioni di euro o bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro, considerando le imprese associate e collegate.

I

Impianti/Macchinari

Costo delle immobilizzazioni materiali relative, ad esempio, ad impianti, macchinari produttivi e altri beni strumentali la cui utilità economica si estende oltre i limiti di un esercizio ed impiegati come strumenti di produzione, non destinati alla vendita, né alla trasformazione intesa come processo produttivo, secondo le condizioni di ammissione previste dalla normativa agevolativa applicabile.

Imprenditoria Femminile

Sostegno volto a favorire l'imprenditorialità o l'occupazione di donne.

Impresa - PMI innovativa

Piccola e media impresa, società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, che rispetta i seguenti requisiti previsti dall'articolo 4 del decreto-legge n. 3/2015:
- ha residenza in Italia, o in altro Paese dello Spazio Economico Europeo ma con sede produttiva o filiale in Italia;
- ha effettuato la certificazione dell'ultimo bilancio e dell'eventuale bilancio consolidato;
- non è quotata in un mercato regolamentato;
- non è contestualmente iscritta alla sezione speciale delle startup innovative, 
- rispetta almeno due dei seguenti tre requisiti soggettivi:
1. ha sostenuto spese in ricerca, sviluppo e innovazione pari ad almeno il 3% del maggiore valore tra fatturato e costo della produzione;
2. impiega personale altamente qualificato (almeno 1/5 dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure almeno 1/3 con laurea magistrale);
3. è titolare, depositaria o licenziataria di almeno un brevetto o titolare di un software registrato.
Per ottenere lo "status" di PMI innovativa la società deve essere iscritta nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese.

Impresa - Startup innovativa

Società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, che rispetta i seguenti requisiti richiesti dall'articolo 25 del decreto-legge n. 179/2012:
- è un’impresa nuova o costituita da non più di 5 anni;
- ha residenza in Italia, o in un altro Paese dello Spazio Economico Europeo ma con sede produttiva o filiale in Italia;
- ha fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro;
- non è quotata in un mercato regolamentato o in una piattaforma multilaterale di negoziazione;
- non distribuisce e non ha distribuito utili;
- ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un prodotto o servizio ad alto valore tecnologico;
- non è risultato di fusione, scissione o cessione di ramo d’azienda;
- rispetta almeno 1 dei seguenti 3 requisiti soggettivi:
1. sostiene spese in R&S e innovazione pari ad almeno il 15% del maggiore valore tra fatturato e costo della produzione;
2. impiega personale altamente qualificato (almeno 1/3 dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure almeno 2/3 con laurea magistrale);
3. è titolare, depositaria o licenziataria di almeno un brevetto o titolare di un software registrato;
Per ottenere lo "status" di startup innovativa, la società deve essere iscritta nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese.

Impresa a prevalenza femminile

Imprese che, in funzione della tipologia imprenditoriale (società di persone, società di capitali, imprese individuali) e sulla base delle specifiche indicazioni fornite dalla disciplina dell'intervento agevolativo, presentano una prevalenza di donne, in rapporto, ad esempio, alla composizione della compagine sociale, al possesso delle quote di partecipazione, all'amministrazione dell'impresa, alla sua titolarità. 

Impresa a prevalenza giovanile

Imprese che, in funzione della tipologia imprenditoriale (società di persone, società di capitali, imprese individuali) e sulla base delle specifiche indicazioni fornite dalla disciplina dell'intervento agevolativo, presentano una prevalenza di giovani, identificati da predeterminate soglie di età anagrafica delle persone fisiche (a titolo esemplificatico, 35 anni), in rapporto, ad esempio, alla composizione della compagine sociale, al possesso delle quote di partecipazione, all'amministrazione dell'impresa e alla sua titolarità. 

Inclusione Sociale

Promozione dell'integrazione sociale, economica, lavorativa di categorie di soggetti che presentano profili di vulnerabilità o svantaggio nel contesto di riferimento o azione diretta a colmare situazioni di squilibrio socio-economico di particolari categorie di soggetti.

Innovazione e Ricerca

Promozione dell'innovazione con la finalità di accrescere l'insieme delle conoscenze o per favorire l'utilizzazione di conoscenze e innovazioni nell'ambito di nuove applicazioni, attraverso ad esempio: 1) il supporto ad attività di ricerca e sviluppo di imprese, organismi di ricerca e diffusione della conoscenza o di altre entità pubbliche o private; 2)  il sostegno alla fornitura di servizi per l'innovazione e alle attività di innovazione dei processi e dell'organizzazione; 3) il finanziamento della domanda pubblica di innovazione, di infrastrutture di ricerca e/o di soggetti quali poli di innovazione e organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

Internazionalizzazione

Sostegno diretto a promuovere e favorire la penetrazione e/o il radicamento di un'impresa italiana nei mercati esteri o favorire la competitività dell'impresa nel mercato globale. 

Interventi a garanzia

Nei rapporti obbligatori, in senso generico, ogni mezzo tendente ad assicurare al creditore l'effettivo soddisfacimento del credito, facendo fronte al rischio dell'inadempimento o dell'insolvenza del debitore. Nella materia degli incentivi alle imprese, gli interventi in forma di garanzia sono di norma strumenti volti a favorire l'accesso al credito delle imprese, favorendo, attraverso la garanzia pubblica, operazioni di finanziamento per diverse esigenze delle imprese, evetualmente anche di liqudità.

Istituto finanziario

Una società o un gruppo (quale una banca commerciale, una banca di investimento, una compagnia di assicurazione e una società di intermediazione) il cui obiettivo e scopo è quello di offrire servizi di natura finanziaria, che vanno dalla semplice intermediazione e consulenza al mercato assicurativo o del credito bancario.

L

Licenze

La concessione da parte dell'autore o del detentore di un diritto ad altro soggetto perché la possa utilizzare traendone dei benefici economici.

M

Marchi

Un qualunque segno usato per identificare i prodotti/servizi di una impresa e distinguerli da quelli della concorrenza, suscettibile di essere rappresentato graficamente o con altri mezzi di rappresentazione. In particolare, possono costituire marchi le parole (compresi i nomi di persone), i disegni, le lettere, le cifre, i suoni, la forma di un prodotto o della sua confezione, combinazioni o tonalità cromatiche, purché siano idonei a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli delle altre. Può assumere rilevanza come costo ammissibile, in funzione delle finalità e delle condizioni della normativa agevolativa di riferimento.

Materie prime, di consumo e merci

Costi per l'acquisto di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci necesarie alla produzione e/o al commercio dei beni oggetto dell'attività ordinaria d'impresa.

Media Impresa

Impresa con meno di 250 occupati (effettivi - ULA Unità Lavorative per Anno) e un fatturato annuo non superiore 50 milioni di euro o un bilancio non superiore a 43 milioni di euro, considerando le imprese associate e collegate.

Microimpresa 

Impresa con meno di 10 occupati (effettivi - ULA Unità Lavorative per Anno) e un fatturato o bilancio annuo non superiore ai 2 milioni di euro, considerando le imprese associate e collegate.

P

Piccola Impresa

Impresa con meno di 50 occupati (effettivi - ULA Unità Lavorative per Anno) e un fatturato o bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro, considerando le imprese associate e collegate.

Premio

Contributo finanziario attribuito a titolo di ricompensa o riconoscimento a fronte del conseguimento di un determinato risultato o obiettivo.

Prestito

Sostegno attraverso la messa a disposizione a favore del beneficiario di una determinata somma di denaro per un periodo di tempo concordato e con obbligo di restituzione dell'importo ricevuto a un tasso di interesse di mercato ed entro un periodo prestabilito. 

Prestito agevolato

Prestito concesso a condizioni più vataggiose rispetto a quelle di mercato.

Progettazione/studi/consulenze

Costi per prestazioni tecniche ed intellettuali svolte da terzi, finalizzate ad esempio: 1) alla realizzazione di un'idea/progetto; 2) all'assistenza ad una attività economica o di innovazione per lo studio di fattibilità tecnica ed economica e/o per prestazioni consulenziali fornite da professionisti/imprese in ambiti specifici di carattere tecnico o professionale, secondo le condizioni di ammissione previste dalla normativa agevolativa applicabile. 

R

Registro Nazionale Aiuti di Stato

Il Registro Nazionale degli Aiuti di Stato è lo strumento nazionale per verificare che gli aiuti pubblici siano concessi nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa comunitaria, al fine di verificare il cumulo dei benefici e, nel caso degli aiuti de minimis, il superamento del massimale di aiuto concedibile previsto dall’Unione Europea. Oltre alle funzioni di controllo, il Registro rafforza e razionalizza le funzioni di pubblicità e trasparenza relative agli aiuti concessi, in coerenza con le previsioni comunitarie.

Reti d'impresa

Forma di collaborazione tra imprese fondata su un "contratto di rete" stipulato ai sensi dell’art. 3, comma 4-ter, del decreto-legge n. 5/2009, da più imprenditori con lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la  propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato. A tal fine gli imprenditori si impegnano a collaborare in forme e in ambiti predeterminati e attinenti all’esercizio delle proprie imprese sulla base di un programma comune, scambiandosi informazioni o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica ed esercitando in comune una o più attività che rientrino nell’oggetto della propria impresa.
Possono essere dotate di soggettività giuridica (rete-soggetto) o meno (rete-contratto).

Riduzione dei contributi di previdenza sociale

Agevolazione contributiva che prevede la riduzione dei contributi previdenziali per determinate categorie di soggetti.

Riduzione dell’aliquota

Particolare agevolazione che permette al contribuente di pagare le imposte applicando un'aliquota inferiore rispetto a quella normale. 

S

Servizi professionali

Costi che ricomprendono servizi professionali per prestazioni di tipo intellettuale funzionali all'attività oggetto dell'intervento agevolativo.

Sostegno Investimenti

Promozione della realizzazione di investimenti delle imprese, generalmente attraverso forme di sostegno prestato a fronte dell'acquisizione di beni materiali e/o immateriali o servizi.

Sostegno Liquidità

Interventi destinati ad assicurare la necessaria liquidità ai cittadini o alle imprese.

Sovvenzione

Sostegno finanziario concesso a enti e organizzazioni varie per assicurare lo svolgimento e il proseguimento di determinate attività. Sovente, se non qualificata come "sovvenzione rimborsabile", non è soggetta a restituzione.

Sovvenzione rimborsabile

Sovvenzione soggetta in tutto o in parte a restituzione.

Spese generali

Costi di esercizio non direttamente connessi alla realizzazione di un progetto, ma funzionali ad esso ovvero allo svolgimento dell'attività economica, secondo la disciplina agevolativa di riferimento (a titolo esemplificativo utenze, materiale di consumo,  locazione, ecc).

Start up/Sviluppo d'impresa

Sostegno diretto a favorire la creazione di nuove imprese o ad agevolare le prime fasi di vita delle imprese (startup) ovvero a favorire la crescita di imprese già costituite (sviluppo).

Start-up

In relazione al ciclo di vita delle imprese, fase iniziale di avvio delle attività di una nuova impresa, di un’impresa appena costituita. 

T

Transizione ecologica

Passaggio a un sistema economico circolare e a ridotto impatto di carbonio attraverso: 1) il sostegno ad azioni di efficientamento energetico e decarbonizzazione delle attività economiche e non economiche; 2) l'abbandono dei combustibili fossili e l'utilizzo delle fonti rinnovabili; 3) l'agevolazione di processi o soluzioni sostenibili che concorrono all'obiettivo complessivo di riduzione delle emissioni inquinanti; 4) la promozione delle azioni di sviluppo e trasformazione del sistema economico secondo il paradigma dell'economia circolare.

Z

ZES

Zone Economiche Speciali all’interno delle quali le imprese già operative o di nuovo insediamento possono beneficiare di agevolazioni fiscali e di semplificazioni amministrative.

Zone Franche Urbane

Ambiti territoriali, di dimensione prestabilita, dove si concentrano programmi di defiscalizzazione e decontribuzione rivolti alle attività economiche.

Zone sismiche

Parte di territorio, individuata dalla legge, interessata da fenomeni tellurici.