arrow_back_ios
Torna al catalogo incentivi

Marchi collettivi e di certificazioni 2021

Innovazione e ricerca
Internazionalizzazione
calendar_today
Ultimo aggiornamento: 18/11/2022

Dettagli incentivo

FORMA agevolazione

Contributo/Fondo perduto

SETTORE

Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Metallurgia, Elettronica, Meccanica, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Mobili, Legno e Carta, Alberghiero, Commercio, Servizi di trasporto, Ristorazione, ICT, Altri servizi, Cultura, Turismo, Salute, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Edilizia, Artigianato

SPESA AMMESSA

Fino a 150.000 €

REGIONI

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Umbria, Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, Veneto

Stato INCENTIVO

Attivo
Chiuso
In Arrivo

Data apertura

22/11/2021

Data chiusura

22/12/2021

Cos’è

Il Bando Marchi Collettivi 2021 promosso dalla Direzione Generale per la tutela della proprietà industriale - UIBM del Ministero dello sviluppo economico e gestito dall’Unioncamere intende sostenere la promozione all'estero di marchi collettivi o di certificazione. Le risorse finanziarie del Decreto Direttoriale Marchi Collettivi 2021 ammontano a 2,5 milioni di euro. Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto di promozione all’estero di un marchio collettivo o di certificazione, già registrato al momento della presentazione della domanda.

A chi si rivolge

Possono beneficiare dell’agevolazione per la promozione all’estero, di marchi collettivi e di certificazione: le associazioni rappresentative delle categorie produttive, i consorzi di tutela di cui all’art. 53 della legge 24 aprile 1998, n. 128, altri organismi di tipo associativo o cooperativo. I soggetti beneficiari al momento della presentazione della domanda devono essere titolari di un marchio collettivo o di certificazione, oppure essere in possesso di idoneo titolo per l’uso e/o la gestione di un marchio collettivo o di certificazione già registrato.

Cosa prevede

Le agevolazioni sono concesse nella misura del 70% delle spese valutate ammissibili. Le spese ammissibili riguardano le seguenti INIZIATIVE: 
- INIZIATIVA A - Fiere e saloni internazionali,
- INIZIATIVA B - Eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali,
- INIZIATIVA C - Incontri bilaterali con associazioni estere,
- INIZIATIVA D - Seminari in Italia con operatori esteri e all’estero,
- INIZIATIVA E - Azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso GDO e canali on-line,
- INIZIATIVA F - Creazione di comunità virtuali a supporto del marchio.
L’importo massimo dell’agevolazione in favore di ciascun soggetto beneficiario non può superare 150.000,00 euro a fronte di una o più domande di agevolazione aventi ad oggetto marchi collettivi o di certificazione differenti. E’ possibile presentare una sola domanda di agevolazione per ciascun marchio collettivo o di certificazione registrato. Non è possibile presentare una domanda per un importo di agevolazione inferiore a 20.000,00 Euro. Sono riconosciute ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni riferite a titoli di spesa emessi dal 22 luglio 2021. Il progetto deve essere concluso entro 10 mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione.

Ulteriori Dettagli

Obiettivo - Finalità

Innovazione e ricerca - Internazionalizzazione

Forma agevolazione

Contributo/Fondo perduto

Costi ammessi

Servizi - Servizi professionali

Spesa ammessa (min-max)

Fino a 150.000 €

Agevolazione concedibile (min-max)

Da 20.000€ a 150.000€

Tipologia soggetto

Consorzio, Cooperativa/ Società Onlus

Dimensione

Non applicabile

Settore attività

Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Metallurgia, Elettronica, Meccanica, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Mobili, Legno e Carta, Alberghiero, Commercio, Servizi di trasporto, Ristorazione, ICT, Altri servizi, Cultura, Turismo, Salute, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Edilizia, Artigianato

ATECO

Tutti i settori economici ammissibili a ricevere aiuti

Regioni

Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige/Südtirol - Umbria - Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste - Veneto

Comuni

Tutti

Ambito territoriale speciale

Non applicabile

Altre caratteristiche

Marchi - Innovazione - Ricerca - Design

Soggetto gestore

Unioncamere

Base normativa secondaria

--

Provvedimento attuativo

Riferimenti Gazzetta Ufficiale

Stanziamento incentivo

2.500.000 €