Marchi Collettivi e di Certificazione 2023

Anticipo rimborsabile Aree interne Brevetto Capitale di rischio Conoscenze Tecniche Non Brevettate/Know how Consorzio tra imprenditori Contributo a fondo perduto Contributo diretto alla spesa Contributo in c/capitale c/impianti Contributo in c/esercizio Contributo in c/interessi Cooperativa Costi della ricerca contrattuale, condizioni di mercato Costo del personale Costo di immobili, fabbricati e dei terreni Costo di strumenti e attrezzature Credito d'imposta Crisi d'impresa De minimis Detrazione di imposta Differimento dell’imposta Digitalizzazione Dimensione di Impresa Ente del Terzo settore Finanziamento agevolato Fondo di investimento Formazione Professionale Grande Impresa Impianti/Macchinari Imprenditoria Femminile Impresa - PMI innovativa Impresa - Startup innovativa Impresa a prevalenza femminile Impresa a prevalenza giovanile Inclusione Sociale Innovazione e Ricerca Internazionalizzazione Interventi a garanzia Istituto finanziario Licenze Marchi Materie prime, di consumo e merci Media Impresa Microimpresa  Piccola Impresa Premio Prestito Prestito agevolato Progettazione/studi/consulenze Registro Nazionale Aiuti di Stato Reti d'impresa Riduzione dei contributi di previdenza sociale Riduzione dell’aliquota Servizi professionali Sostegno Investimenti Sostegno Liquidità Sovvenzione Sovvenzione rimborsabile Spese generali Start up/Sviluppo d'impresa Start-up Transizione ecologica ZES Zone Franche Urbane Zone sismiche
Torna al catalogo incentivi
Aggiungi ai preferiti
Aggiunto ai preferiti
Stampa

Stato INCENTIVO

Attivo
Chiuso
In Arrivo

Data apertura

27/12/2023

Data chiusura

23/01/2024
Ultimo aggiornamento: 15/02/2024

Marchi Collettivi e di Certificazione 2023

Stato INCENTIVO

Attivo
Chiuso
In Arrivo

Data apertura

27/12/2023

Data chiusura

23/01/2024
Innovazione e ricerca
Internazionalizzazione
Sostegno investimenti
Start up/Sviluppo d'impresa
Dettagli incentivo

FORMA agevolazione

Contributo/Fondo perduto

SETTORE

Agricoltura, silvicoltura e pesca, Agroalimentare, Alberghiero, Altri servizi, Artigianato, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Chimica e Farmaceutica, Commercio, Cultura, Edilizia, Elettronica, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, ICT, Meccanica, Metallurgia, Mobili, Legno e Carta, Moda e Tessile, Ristorazione, Salute, Servizi di trasporto, Turismo

SPESA AMMESSA

Fino a 215.000 €

REGIONI

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Umbria, Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, Veneto

Cos'è

Il Bando Marchi Collettivi 2023 promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - UIBM del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, e gestito dall’Unioncamere intende sostenere la promozione all'estero di marchi collettivi e di certificazione.
Le risorse finanziarie del Decreto Direttoriale Marchi Collettivi 2023 ammontano a € 2.365.389,00.
Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto di promozione all’estero di un marchio collettivo o di certificazione, già registrato al momento della presentazione della domanda.

A chi si rivolge

Possono beneficiare dell’agevolazione per la promozione all’estero, di marchi collettivi e di certificazione: le associazioni rappresentative delle categorie produttive, i consorzi di tutela di cui all’art. 53 della legge 24 aprile 1998, n. 128, altri organismi di tipo associativo o cooperativo. I soggetti beneficiari al momento della presentazione della domanda devono essere titolari di un marchio collettivo o di certificazione, oppure essere in possesso di idoneo titolo per l’uso e/o la gestione di un marchio collettivo o di certificazione già registrato.

Cosa prevede

Le agevolazioni sono concesse nella misura del 70% delle spese valutate ammissibili. Le spese ammissibili riguardano le seguenti INIZIATIVE: 
- INIZIATIVA A - Fiere e saloni internazionali,
- INIZIATIVA B - Eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali,
- INIZIATIVA C - Incontri bilaterali con associazioni estere,
- INIZIATIVA D - Seminari in Italia con operatori esteri e all’estero,
- INIZIATIVA E - Azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso GDO e canali on-line,
- INIZIATIVA F - Creazione di comunità virtuali a supporto del marchio.
L’importo massimo dell’agevolazione in favore di ciascun soggetto beneficiario non può superare 150.000,00 euro a fronte di una o più domande di agevolazione aventi ad oggetto marchi collettivi o di certificazione differenti.
È possibile presentare una sola domanda di agevolazione per ciascun marchio collettivo o di certificazione registrato.
Non è possibile presentare una domanda per un importo di agevolazione inferiore a 20.000,00 Euro.
Saranno riconosciute ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni riferite a titoli di spesa emessi dal 2 ottobre 2023.
Il progetto deve essere concluso entro 6 mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione.

Ulteriori Dettagli

Obiettivo - Finalità

Innovazione e ricerca - Internazionalizzazione - Sostegno investimenti - Start up/Sviluppo d'impresa

Forma agevolazione

Contributo/Fondo perduto

Costi ammessi

Servizi - Servizi professionali

Spesa ammessa (min-max)

Fino a 215.000 €

Agevolazione concedibile (min-max)

Fino a 150.000 €

Tipologia soggetto

Consorzio, Cooperative/Associazioni Non Profit

Dimensione

Grande Impresa , Media Impresa , Microimpresa , Non classificabile/classificato , Piccola Impresa

Settore attività

Agricoltura, silvicoltura e pesca, Agroalimentare, Alberghiero, Altri servizi, Artigianato, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Chimica e Farmaceutica, Commercio, Cultura, Edilizia, Elettronica, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, ICT, Meccanica, Metallurgia, Mobili, Legno e Carta, Moda e Tessile, Ristorazione, Salute, Servizi di trasporto, Turismo

ATECO

Tutti i settori economici ammissibili a ricevere aiuti;

Regioni

Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Puglia - Sardegna - Sicilia - Toscana - Trentino-Alto Adige/Südtirol - Umbria - Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste - Veneto

Comuni

--

Ambito territoriale speciale

--

Altre caratteristiche

Marchi collettivi/certificazione, Internazionalizzazione, Promozione

Soggetto gestore

UNIONCAMERE

Base normativa primaria

Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. (GU Serie Generale n.100 del 30-04-2019) convertito, con modificazioni, dalla legge n.58 del 28 giugno 2019, e s.m.i.. Articolo 32, commi da 12 a 15 - agevolazioni per la promozione all'estero di marchi collettivi e di certificazione.

Base normativa secondaria

--

Provvedimento attuativo

Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. (GU Serie Generale n.100 del 30-04-2019) convertito, con modificazioni, dalla legge n.58 del 28 giugno 2019, e s.m.i.. Articolo 32, commi da 12 a 15 - agevolazioni per la promozione all'estero di marchi collettivi e di certificazione.

Riferimenti Gazzetta Ufficiale

299 del 23/12/2023

Stanziamento incentivo

2.365.389 €
Approfondisci