arrow_back_ios
Torna al catalogo incentivi

Credito d’imposta per beni strumentali/Sisma Centro-Italia

Sostegno investimenti
calendar_today
Ultimo aggiornamento: 01/06/2022

Dettagli incentivo

FORMA agevolazione

Agevolazione fiscale

SETTORE

Artigianato

SPESA AMMESSA

REGIONI

Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria

Stato INCENTIVO

Chiuso

Data apertura

01/01/2017

Data chiusura

31/12/2017

Cos’è

E’ una misura istituita dall’ art. 20-bis del decreto-legge n. 189/2016, volta a favorire la ripresa produttiva delle imprese insediate, da almeno sei mesi antecedenti agli eventi sismici, nelle province delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria nelle quali sono ubicati i comuni colpiti dal sisma del 2016 e 2017. 
I criteri, le procedure e le modalità di concessione, erogazione e controllo dei contributi previsti dalla misura agevolativa sono stati stabiliti con il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, 11 agosto 2017, come modificato con il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, 6 giugno 2019.

A chi si rivolge

La misura è destinata alle imprese operanti nel settore turistico e agrituristico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato ed è volta a sostenere la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva delle imprese operanti nelle province di: 
- Ancona
- Ascoli Piceno 
- Fermo 
- L’Aquila 
- Macerata 
- Perugia 
- Pescara 
- Rieti 
- Teramo 
- Terni 

Possono accedere alla misura le imprese di qualsiasi dimensione, anche non iscritte al Registro delle imprese: 
- dotate di unità produttive ubicate nelle province indicate (le imprese non iscritte al Registro delle imprese devono esercitarvi l’attività),
- operative nei territori delle province indicate antecedentemente al 24 febbraio 2016 (26 aprile 2016 per la provincia di Ancona e 18 luglio 2016 per la provincia di Pescara), 
- operanti in tutti i settori, fatta eccezione per quelli dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura, se iscritte all’albo delle imprese artigiane ovvero nei settori di cui all’allegato 1 del decreto interministeriale 11 agosto 2017, se non iscritte all’albo delle imprese artigiane,
- che abbiano registrato una riduzione del fatturato non inferiore al 30%.

Cosa prevede

Consistono in un contributo in conto capitale commisurato ai costi della produzione sostenuti dall’impresa negli esercizi 2017 e 2018 in due esercizi consecutivi individuati tra quelli intercorrenti tra gli esercizi 2017 e 2020 compresi e nei limiti massimi del 30% della riduzione del fatturato registrata dalla medesima impresa. L’importo del contributo non può, in ogni caso, essere superiore a 50.000 euro per singola impresa, limite elevato a 75.000 euro per le imprese in possesso del rating di legalità. 
Il contributo è concesso nel rispetto dei massimali de minimis di cui al regolamento (UE) n. 1407/2013, alle condizioni indicate nel decreto interministeriale 11 agosto 2017 e per le sole PMI dotate di unità produttive ubicate nei comuni direttamente colpiti dal sisma, il contributo è concedibile ai sensi dell’art. 50 del regolamento (UE) n. 651/2014 relativo ai regimi di aiuti destinati a ovviare ai danni arrecati da calamità naturali. 
Le predette agevolazioni sono cumulabili con qualsiasi altra agevolazione pubblica concessa per i medesimi costi della produzione, nei limiti dei costi della produzione stessi ai sensi dell’art. 8 del Regolamento di esenzione.

Ulteriori Dettagli

Obiettivo - Finalità

Sostegno investimenti

Forma agevolazione

Agevolazione fiscale

Costi ammessi

Costi generali - Spese generali, Materiali - Impianti/Macchinari/Attrezzature, Materiali - Progettazione/studi/consulenze

Spesa ammessa (min-max)

--

Agevolazione concedibile (min-max)

Fino a 75.000€

Tipologia soggetto

Impresa

Dimensione

Grande Impresa , Media Impresa , Piccola Impresa

Settore attività

Artigianato

ATECO

Tutti i settori economici ammissibili a ricevere aiuti

Regioni

Abruzzo - Lazio - Marche - Umbria

Comuni

Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, L’Aquila, Macerata, Perugia, Pescara, Rieti, Teramo, Terni

Ambito territoriale speciale

ZES - Zone sismiche

Altre caratteristiche

PMI - Turismo - Sisma - Sostegno alle imprese

Soggetto gestore

Agenzie delle Entrate

Base normativa secondaria

--

Riferimenti Gazzetta Ufficiale

--

Stanziamento incentivo

20.000.000 €