arrow_back_ios
Torna al catalogo incentivi

Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno - Programma operativo nazionale “Imprese e competitività”

Sostegno investimenti
Imprenditoria giovanile
calendar_today
Ultimo aggiornamento: 30/06/2022

Dettagli incentivo

FORMA agevolazione

Agevolazione fiscale

SETTORE

Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Metallurgia, Elettronica, Meccanica, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Mobili, Legno e Carta, Edilizia, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Commercio, Servizi di trasporto, Alberghiero, Ristorazione, ICT, Cultura, Turismo, Salute, Artigianato, Altri servizi

SPESA AMMESSA

A partire da 500.000 €

REGIONI

Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna, Abruzzo

Stato INCENTIVO

Attivo
Chiuso
In Arrivo

Data apertura

01/01/2016

Data chiusura

31/12/2022

Cos'è

La legge di stabilità 2016 ha istituito un credito d’imposta (più volte prorogato negli anni successivi) per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle regioni del Mezzogiorno.

Il PON “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR contribuisce al credito di imposta stesso rendendo disponibili risorse aggiuntive. 

A chi si rivolge

PMI che sono state autorizzate a beneficiare del credito d’imposta dall’Agenzia delle entrate in relazione a progetti con un ammontare minimo dell’investimento di 500 mila euro. 
Sono escluse le sole attività economiche del settore agricoltura, silvicoltura e pesca. 
Gli investimenti devono essere riconducibili alla Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

Cosa prevede

Maggiori risorse per il credito d’imposta a piccole e medie imprese delle regioni del Mezzogiorno ottenibile su progetti di investimento riguardanti l’acquisizione di beni strumentali nuovi.

Ulteriori Dettagli

Obiettivo - Finalità

Sostegno investimenti - Imprenditoria giovanile

Forma agevolazione

Agevolazione fiscale

Costi ammessi

Materiali - Impianti/Macchinari/Attrezzature

Spesa ammessa (min-max)

A partire da 500.000 €

Agevolazione concedibile (min-max)

Da definire sulla base di parametri diversi, per il dettaglio consultare il bando dell'incentivo

Tipologia soggetto

Impresa

Dimensione

Piccola Impresa , Media Impresa

Settore attività

Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Metallurgia, Elettronica, Meccanica, Autoveicoli e altri mezzi di trasporto, Mobili, Legno e Carta, Edilizia, Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Commercio, Servizi di trasporto, Alberghiero, Ristorazione, ICT, Cultura, Turismo, Salute, Artigianato, Altri servizi

ATECO

Tutti i settori economici ammissibili a ricevere aiuti

Regioni

Basilicata - Calabria - Campania - Puglia - Sicilia - Molise - Sardegna - Abruzzo

Comuni

Tutti i comuni (tranne per le regioni in transizione Abruzzo, Molise e Sardegna)

Ambito territoriale speciale

Non applicabile

Altre caratteristiche

Incentivi alle imprese - Credito d'imposta - PMI - Beni strumentali

Soggetto gestore

Ministero dello sviluppo economico

Base normativa primaria

Base normativa secondaria

Provvedimento attuativo

Riferimenti Gazzetta Ufficiale

--

Stanziamento incentivo

163.000.000 €