arrow_back_ios
Torna al catalogo incentivi

Accordi per l'innovazione - Secondo sportello

Innovazione e ricerca
calendar_today
Ultimo aggiornamento: 16/11/2022

Dettagli incentivo

FORMA agevolazione

Contributo/Fondo perduto, Prestito/Anticipo rimborsabile

SETTORE

Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Meccanica, Elettronica, Turismo, Salute, Cultura, ICT, Commercio, Altri servizi

SPESA AMMESSA

A partire da 5.000.000 €

REGIONI

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, Veneto, Toscana, Puglia, Umbria, Sicilia

Stato INCENTIVO

Attivo
Chiuso
In Arrivo

Data apertura

31/01/2023

Note

La procedura di compilazione della domanda di agevolazione e della ulteriore documentazione allegata è resa disponibile nel sito internet del Soggetto gestore a partire dal 17 gennaio 2023.

Cos'è

Incentivo dedicato a progetti relativi ad attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi (o al notevole miglioramento degli stessi già esistenti) attraverso lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) previste dal programma “Orizzonte Europa”

A chi si rivolge

Imprese di qualsiasi dimensione con almeno due bilanci approvati che esercitino attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria e attività di ricerca.  
Le imprese proponenti possono presentare progetti anche in forma congiunta fino a un massimo di cinque soggetti co-proponenti. Possono essere soggetti co-proponenti anche gli organismi di ricerca e, limitatamente ai progetti relativi alle linee di intervento “Sistemi alimentari”, “Sistemi di bioinnovazione nella bioeconomia dell’Unione” e “Sistemi circolari”, anche le imprese agricole che esercitino le attività previste dall’articolo 2135 del Codice civile.

Cosa prevede

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo diretto alla spesa e su richiesta del finanziamento agevolato, a valere sulle risorse messe a disposizione dalle amministrazioni sottoscrittrici dell’accordo per l’innovazione. I limiti e i criteri sono i seguenti:  
• il limite massimo dell’intensità d’aiuto delle agevolazioni concedibili è pari al 50% dei costi ammissibili di ricerca industriale e al 25% dei costi ammissibili di sviluppo sperimentale;  
• il finanziamento agevolato, qualora richiesto, è concedibile esclusivamente alle imprese, nel limite del 20% del totale dei costi ammissibili di progetto.

Ulteriori Dettagli

Obiettivo - Finalità

Innovazione e ricerca

Forma agevolazione

Contributo/Fondo perduto, Prestito/Anticipo rimborsabile

Costi ammessi

Costo del personale, Spese generali/altri oneri, Impianti/Macchinari/Attrezzature, Materie prime, di consumo e merci

Spesa ammessa (min-max)

A partire da 5.000.000 €

Agevolazione concedibile (min-max)

Da definire sulla base di parametri diversi, per il dettaglio consultare il bando dell'incentivo

Tipologia soggetto

Impresa, Università/Ente di Ricerca, Impresa - SU/PMI innovativa, Consorzio, Cooperativa/ Società Onlus

Dimensione

Piccola Impresa , Media Impresa , Grande Impresa

Settore attività

Fornitura Energia, Acqua e gestione Rifiuti, Agroalimentare, Moda e Tessile, Chimica e Farmaceutica, Meccanica, Elettronica, Turismo, Salute, Cultura, ICT, Commercio, Altri servizi

ATECO

Tutti i settori economici ammissibili a ricevere aiuti.

Regioni

Abruzzo - Basilicata - Calabria - Campania - Emilia-Romagna - Friuli-Venezia Giulia - Lazio - Liguria - Lombardia - Marche - Molise - Piemonte - Sardegna - Trentino-Alto Adige/Südtirol - Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste - Veneto - Toscana - Puglia - Umbria - Sicilia

Comuni

Tutti i comuni.

Ambito territoriale speciale

Non applicabile

Altre caratteristiche

Ricerca, innovazione, tecnologie, intelligenza artificiale, industrie, sistemi circolari, mobilità intelligente, transizione energetica

Soggetto gestore

Ministero delle Imprese e del Made in Italy

Base normativa primaria

--

Base normativa secondaria

Provvedimento attuativo

Riferimenti Gazzetta Ufficiale

--

Stanziamento incentivo

500.000.000 €