earth fax joomla lock mobile office phone question star-full telegram user
Immagine images/aree/12grande.png
Assumere

INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE DEI BENEFICIARI DEL REDDITO DI CITTADINANZA

 

 

COS'È

Le assunzioni a tempo pieno e indeterminato dei beneficiari della misura Reddito di Cittadinanza potranno vedere riconosciuto un esonero contributivo dall’importo variabile.

A CHI SI RIVOLGE

Datori di lavoro e Enti formativi accreditati

AGEVOLAZIONI

Agevolazione contributiva.

 

Se l’assunzione è a tempo pieno e indeterminato (anche grazie all’attività svolta da un soggetto accreditato ai servizi per il lavoro), il datore di lavoro beneficia di un esonero contributivo, nel limite dell’importo mensile del Reddito di Cittadinanza percepito dal lavoratore e comunque non superiore a 780 euro mensili e non inferiore a cinque mensilità.

La durata dell’esonero è pari alla differenza tra 18 mensilità e il periodo già goduto di Reddito di Cittadinanza.

Se le attività intraprese nell’ambito di un percorso formativo intrapreso con un ente formativo accreditato, portano ad un’assunzione a tempo pieno e indeterminato l’esonero contributivo per il datore di lavoro è pari alla metà dell’importo mensile del Reddito di Cittadinanza fino ad un massimo di 390 euro mensili, per un periodo pari alla differenza tra 18 mensilità e quello già goduto. La restante metà dell’importo mensile del Reddito di Cittadinanza percepito dal lavoratore è riconosciuta all’ente formativo accreditato, sotto forma di sgravio contributivo, sempre per un massimo di 390 euro mensili.

Le disponibilità dei posti vacanti devono essere comunicate telematicamente attraverso il sistema informativo unitario delle politiche del lavoro (SIUPL).

Contestualmente all’assunzione il datore di lavoro può stipulare, qualora necessario, un patto di formazione, presso il CPI, con il quale garantisce al beneficiario un percorso formativo o di riqualificazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Tramite il sito dedicato

LINK https://www.redditodicittadinanza.gov.it/
Immagine images/aree/12grande.png

Gestore
Ministero del lavoro e delle politiche sociali

 

Fonte normativa

Decreto Legge 4/2019

 

Torna all'inizio del contenuto